0

Investire in immobili in Austria ? Perche ?

 

Paese economicamente solido  e politicamente stabile. Confinante e facilmente raggiungibile dall’Italia  con ottime strade e autostrade.  La prosperità è diffusa con salari e tenore di vita elevato. La gente è sempre cortese ed educata ed inoltre piace il senso diffuso di sicurezza, di ordine e pulizia.  La disoccupazione è ridotta e la burocrazia appare quasi inesistente perché l’Austria è un Paese efficiente e pragmatico disciplinato da un sistema di semplici regole e leggi. La tassazione è ridotta e c’è la possibilità di ottenere facilmente la residenza. I Contratti di vendita si fanno direttamente dall’avvocato e senza aver bisogno del notaio. Il turismo appare costante tutto l’anno e se in inverno sono privilegiate le località di montagna nelle altre stagioni è molto apprezzato il turismo del benessere. Oltre alle rinomate Terme e le SPA sono molto diffusi anche i bellissimi campi da golf ed i Casinò, mentre le piste ciclabili ed i percorsi pedonali consentono a tutti di godere a pieno del clima mite con salutari passeggiate tra i boschi ed i numerosissimi laghi.La cucina semplice e genuina è sempre molto apprezzata. L’investimento immobiliare ha sempre mantenuto il valore nel tempo perché l’offerta in genere è inferiore alla richiesta. Il costo dell’energia elettrica è più basso rispetto all’Italia e la maggior parte delle case sono dotate di riscaldamento con energie rinnovabili.  Il gas in genere non viene utilizzato nemmeno per la cucina. Si affitta facilmente e quindi si può rendere immediatamente remunerativo l’investimento. 

austria-3

 Acquistare un immobile in Austria

Comprare una proprietà in Austria è molto semplice. Tutti  i cittadini dell’Unione Europea possono acquistare proprietà immobiliari senza restrizioni nel caso in cui decidono di stabilire  la propria residenza legale in Austria mentre tutti  quelli che vivono al di fuori dell’UE hanno bisogno di un permesso speciale che viene concesso soltanto se l’acquirente lavora in Austria. Se l’abitazione viene utilizzata come prima casa non ci sono tasse annuali da pagare mentre  se l’abitazione è utilizzata come seconda casa le tasse variano in misura della dimensione. Fino a 100 mq. si paga circa 160 euro all’anno , oltre i 100 mq. si paga 240 euro all’anno. L’acquisto di una seconda residenza ha alcune restrizioni  che variano tra le diverse regioni austriache. Il contratto di acquisto viene redatto da un avvocato o da un notaio. La firma del contratto deve essere documentata da un notaio solo per la registrazione dell’immobile al catasto. Al momento del contratto si  deve versare un deposito sul conto del Notaio o dell’avvocato per la garanzia fino all’avvenuta  registrazione al catasto. Solo quando tutto è a posto i soldi dell’acquirente vengono versati sul conto del venditore in maniera da evitare qualsiasi rischio. Il costo dell’IVA sulle abitazioni è del 20%. I costi per l’acquisto  riguardano la  tariffe dell’avvocato o   del  notaio (può oscillare da minimo  1% a massimo 2% del prezzo di vendita più l’IVA 20%), la tassa del catasto (1%), e l’imposta del passaggio patrimoniale (3,5% del prezzo di vendita). Complessivamente si può prevedere un costo di circa il 6% sull’importo dell’immobile acquistato.  Le commissioni degli agenti immobiliari possono variare, però generalmente sono intorno al 3% del prezzo di acquisto (più IVA 20%), tanto per l’acquirente quanto per il venditore. In caso di rivendita dell’immobile* dopo  i primi 5 anni dalla data di acquisto si deve pagare il 17% di tasse sull’importo  guadagnato nella rivendita. Se la rivendita avviene entro i primi 5 anni tale percentuale diventa il 34% perché tale guadagno viene considerato come attività derivante da speculazione edilizia. < N.d.R. Facilmente eludibile: possibile 0 Tax, 0 Notar e NO  la tassa del catasto (1%), e l’imposta del passaggio patrimoniale (3,5% del prezzo di vendita).  = meno 6% di spese alla rivendita, + un incremento di guadagno per  l’anonimato del compratore>

austria-2

Alcune informazioni sul mercato immobiliare

Il prezzo di un appartamento di lusso a Vienna attualmente si aggira tra €.4.000 e €.10.000 al m². Le case singole (non a schiera), chalet e proprietà simili oscillano tra i 3.000€ e i 6.000€ per m² mentre  una villa di dimensioni medie ben collocata può costare  da 1,5 a 2 milioni di euro. Le zone più richieste a Vienna sono il centro e i distretti n. 13, 18 e 19. Vienna ha un tenore di vita molto elevato ed è una capitale  sempre molto frequentata da  gente di alto livello sociale  proveniente dell’Europa dell’Est e per molti di essi possedere una seconda casa nel centro di Vienna rappresenta uno  Status Simbol.  I prezzi degli appartamenti di lusso sono aumentati in maniera esponenziale negli ultimi anni e rappresentano la miglior garanzia dell’investimento immobiliare. L’imposta sulla ricchezza in Austria è inferiore a quella di molti altri paesi europei.

homewood-park-a-von-essen-hotel-bath_030320091913355497

<N.d.R. con un po di pazienza si trovano occasioni dai 600€ a m2.

  Noi chiediamo solo l’1% sul totale delle transazioni, senza IVA>

vacanze_estive_austria_appartamento

Regime fiscale e Tassazione delle società  in Austria

Le società residenti, che hanno la propria sede legale o amministrativa in Austria, sono soggette a una imposta del 25% sui redditi prodotti. L’ammontare dell’utile o della perdita imponibile si ottiene calcolando semplicemente  la differenza tra l’attivo netto risultante in apertura di esercizio e quello risultante al termine dell’esercizio. Le società estere sono invece tassate soltanto in relazione ai redditi d’impresa imputabili a una stabile organizzazione situata sul territorio austriaco mentre  in assenza di stabile organizzazione, il reddito imponibile è determinato sulla base delle stesse categorie reddituali previste per le persone fisiche. L’ordinamento prevede ogni anno la corresponsione di una minimum tax di 500 euro per le SRL  e di 3.500 euro per le SPA.

AP-PV-C6258-1-14

Lascia un commento