0

Il Paradigma della Nuova Finanza – The paradigm of the new Finance (english version)

8e3d1f_bf8860555996b5b1acaed88eb69dad9e.jpg_srz_300_190_85_22_0.50_1.20_0.00_jpg_srz

 

Il Paradigma della Nuova Finanza

The paradigm of the new Finance (english version)

 

Hrh Prince Guglielmo Rinaldini                              http://www.guglielmorinaldinifinance.com/

 

1. Una necessaria premessa

Quando nel lontano 1990 mi accingevo ad iniziare questa straordinaria avventura nel mondo della “finanza” non esistevano ancora la crisi delle borse mondiali, la deriva dei “mutui subprime”, l’abuso dei “derivati”.
Già allora tuttavia il termine “finanza” veniva percepito da parte della popolazione mondiale come ostile, ancor più in un paese come l’Italia che per motivazioni tipicamente socio-culturali (la presenza del maggior partito comunista dell’occidente e la vicinanza con il Vaticano) intende a torto il denaro quale “illecito profitto” o “strumento diabolico” e non già come molti paesi di formazione protestante una via per la “prosperità”.

 

2. La percezione della finanza in Italia e nel mondo

Del resto è sufficiente fare un semplice raffronto provando a digitare su Google la parola “finanza” sul motore di ricerca italiano e successivamente provare invece il termine anglosassone “finance” e vedremo: nel primo caso apparire brillanti operazioni della “Guardia di Finanza”, che però con la finanza non ha nulla a che fare se non in negativo, oppure ridicole filastrocche postate da appartenenti ai sedicenti “centri sociali” sulla cui intelligenza e utilità lascio ai lettori giudicare; nel secondo caso invece in UK, in USA e nelle giurisdizioni di lingua anglosassone, ecco apparire le società che operano nel settore dei finanziamenti e del “Credit Enhancement”
…una incredibile e ingiusta sperequazione e disparità di trattamento tra cittadini appartenenti allo stesso mondo.
Del resto nella stessa Italia la classe dirigente a più riprese ha mostrato di non conoscere neppure la precisa allocazione del paradigma finanziario all’interno della società, collocandolo addirittura all’interno della “economia” o quale sinonimo della stessa o peggio della “marxiana” – e quindi non ortodossa marxista anche intesa come interpretazione generale (e ormai aliena e quindi anche marziana…) -categoria della “produzione”.

3. Che cosa veramente è la finanza

La “finanza” è uno specifico totalmente svincolato da “produzione” ed “economia”, uno specifico che al contempo sovraintende ed informa di sé tali categorie inferiori nella gerarchia delle fonti, da tempo affermo questa alterità e superiorità del paradigma finanziario, a tutt’oggi inascoltato.
E del resto occorre dire che l’intero pianeta è tuttora influenzato da forme pensiero del tutto prive di realtà e risalenti ai pensatori dell’800, uno fra tutti quel Karl Marx che essendo ebreo aveva perciò stesso interiorizzato l’idea di accumulazione del denaro, ciò a causa dell’ostracismo al quale erano all’epoca sottoposti gli ebrei in Europa.
Una idea di accumulazione che ha portato a idealizzare e ideologizzare fattispecie del tutto inesistenti quali la categoria di “capitalismo” e cioè di accumulazione del capitale (cosa che a causa delle persecuzioni e delle relative leggi che li limitavano erano costretti a fare gli ebrei), da cui provengono figure del tutto inventate e inesistenti quali il disneyano Uncle Scrooge (in Italia Paperon de’ Paperoni).
Ma nell’unico vero esempio di “libero mercato” rappresentato dagli Stati Uniti d’America noi non assistiamo a processi di accumulazione del capitale, bensì a una dinamica orizzontale e verticale che investe tutte le fasce sociali e generazionali e consente praticamente a chiunque di poter accedere a ruoli importanti con relativo aumento del rischio e a guadagni direttamente proporzionali (cosa che non avviene in Italia dove il maggiore partito comunista, i sindacati e la magistratura del lavoro hanno tenuto il mercato del lavoro bloccato e i salariati, pagati cioè col sale come duemila anni fa e quindi schiavi, come dipendenti a reddito fisso con tutele ma senza la reale possibilità di affrancarsi e poter guadagnare di più.
In queste realtà tipiche della modernità si inserisce la “finanza” quale autonoma forma che presiede e preordina le attività umane di libero scambio.
Tipico della modernità è il processo di finanziarizzazione, processo per il quale interi settori dell’esistenza umana assistono al supporto finanziario costante e pervasivo, fenomeno che vede la finanza come necessario motore delle attività (per esempio ricordiamo come i finanziamenti cambiarono le modalità di acquisto dell’auto per esempio nell’Italia degli anni ‘50 e ‘60, consentendo praticamente a tutti di potersi dotare di una utilitaria) e che ha conosciuto però anche derive come quelle della casa per tutti e dei famosi e famigerati “mutui subprime”.
Ed altra famosa degenerazione è l’abuso dei “derivati” e cioè di titoli che scommettono sul debito in maniera esponenziale, creando catastrofi con ripercussioni planetarie.
In Italia abbiamo assistito a fattispecie relative alle municipalità che accettarono (non potendolo fare essendo i soldi pubblici non assoggettabili a rischio)
tali prodotti “derivati”, allo stesso modo di un debitore che si avvicina al proprio usuraio.
Ma la “finanza” è tutt’altra cosa e nella sua parte alta vede due settori che interamente governano il mondo:
il “Credit Enhancement” che prevede la creazione di società veicolo in giurisdizioni a bassa tassazione e bassa regolamentazione, società che vengono finanziate mediante linee di credito securitizzate sulle quali vengono poi inviate come collaterale “garanzie bancarie” concesse in riassegnazione anno per anno;
il “Private Placement” figlio dei primi Piani Marshall che vede l’operatività di acquisizione di bond bancari (ovvero di emissioni bancarie primarie con expiry date, data di scadenza per l’incasso) in vendita a vista a prezzo notevolmente inferiore al valore facciale.
Si tratta di titoli presenti nelle forme di “garanzie bancarie” e “MTN” (medium term notes) , emissioni che non avendo il rischio del default (rischio tipico delle azioni), garantiscono il “Private Placement” quale unico esempio al mondo di leva finanziaria esclusivamente positiva con capitale garantito ed
elevato rendimento.

4. Conclusioni
Quando anni fa mi ritrovai al Dicastero Finanze del Canton Ticino a parlare con l’allora Ministro delle Finanze On.le Marina Masoni e Le esposi l’opportunità di dotare le municipalità elvetiche e lo stesso stato confederale elvetico di una struttura terza in grado di finanziarlo, struttura basata sul “Private Placement” la sua risposta fu “è una idea bellissima ma purtroppo non ce lo faranno fare”.
Nel 2006 al Festival della Modernità vengo invitato dal professor Armando Verdiglione per parlare di “Nuova Finanza”, termine da me coniato in relazione alla Nuova Fisica nelle cui leggi si rispecchia totalmente.
Nel 2013 dopo aver creato la Guglielmo Rinaldini Finance d.o.o. società finanziaria specializzata nel “Credit Enhancement” ho creato a tale scopo la società di investimenti Guglielmo Rinaldini Investicije d.o.o. specializzata in “Private Placement” e in accordo con il maggiore banchiere sloveno France Arhar e in accordo con il capo del Fondo Monetario Internazionale la signora Christine Lagarde intendo dotare privati e istituzioni di tale strumento di investimento ad alto rendimento e capitale garantito.

 

Hrh Prince Guglielmo Rinaldini
Guglielmo Rinaldini Finance d.o.o. – Director
Guglielmo Rinaldini Investicije d.o.o. – Director

—————————————————————————————————————————————————————————-

The paradigm of the new Finance

 

Interview with Hrh Guglielmo Rinaldini

Moreover, in Italy itself the ruling class has on several occasions shown did not know even the precise allocation of financial paradigm within the company, placing it even within the "economy" or as a synonym of the same or worse than the ": Marxian"-and therefore not Marxist Orthodox also intended as general interpretation (and alien and now Mars …)-category of "production".
What really is Finance?
The "Finance" is a totally separate from "production" and "Economics", one that at the same time supervises and informs him these lower categories in the hierarchy of sources, from the time I say this otherness and superiority of financial paradigm so far unheard.And it must be said that the entire planet is still influenced by thought forms without reality and from the 800 's thinkers, one among all that Karl Marx that being Jewish had therefore same internalized the idea of accumulation of money, because of the ostracism to which were now treated the Jews in Europe. an idea of accumulation which led to idealize and ideology of this case completely nonexistent which the category of "capitalism" and that accumulation of capital (thing because of persecution and its laws restricting them were forced to make the Jews), from which originate entirely invented and figures exist such as Uncle Scrooge.
Only Disney material true example of "free market" represented by the United States of America we're seeing not processes of accumulation of capital, but to a horizontal and vertical dynamics that invests all social and generational groups and allows virtually anyone to have access to important roles with its increased risk and earnings directly proportional (something that doesn't happen in Italy where the largest Communist Party, trade unions and the Labour Court held the labor market stuck and paid employees, i.e. with salt as two thousand years ago and therefore slaves, as fixed-income employees with safeguards but without a real chance to break free and be able to earn more money.
In these typical reality of modernity is part of the "Finance" which province presiding and pre-order form human activity of free trade.?
Typical of modernity is the process of financialization, process by which entire sectors of human existence assist financial support constant and pervasive, phenomenon that sees finance motor activities as required (e.g. recall how funding changed how purchasing car for example in Italy of the years ' 50 and ' 60, allowing almost anyone to be able to equip a compact car) and has also known as drifts of housing for all and the famous and notorious "subprime".
And other famous degeneration is the abuse of "derivatives" of securities that bet on debt exponentially, creating catastrophes with planetary repercussions.
In Italy we have seen this case relevant to municipalities who accepted (unable to make being public money not subject to risk) such products "derived", similarly to a debtor who comes close to his loan shark.But the "Finance" is a completely different thing and in its upper part sees two areas entirely rule the world, the "Credit Enhancement" that provides for the creation of special purpose vehicle in jurisdictions with low taxation and low regulation, companies that are financed by credit lines securitizzate which are then posted as collateral "bank guarantees" granted in year-by-year reallocation, the "Private Placement" son of Marshall closeups that sees the acquisition of bank bonds (i.e. primary banking issues with expiry date, expiry date for the collection) for sale in vista to significantly lower price at face value.These titles are in the form of "bank guarantees" and "MTN" (medium term notes), not having the risk of default (typical actions risk), guarantee the "Private Placement" as the only example in the world of exclusively positive leverage with guaranteed capital and high efficiency.
Conclusions?
When years ago I found myself at the Finance Department of Canton Ticino to speak with then Finance Minister Hon Marina Masoni and adjacent areas the opportunity to equip Swiss municipalities and the Confederal State of a third country able to finance it, structure based on the "Private Placement" his answer was "it's a wonderful idea but unfortunately will not do".
In 2006 the Festival della Modernità come invited by professor Armando Valiyattil to talk about "New Finance", a term I coined in relation to new physics in which laws are fully reflected.In 2013 after creating the Guglielmo Rinaldini Finance financial company d.o.o specializes in "Credit Enhancement". I created to this end the investment firm Guglielmo Rinaldini d.o.o Investicije. specializing in "Private Placement" and in accordance with the greatest Slovenian banker France Arhar and in agreement with the head of the International Monetary Fund, Mrs. Christine Lagarde mean equipping individuals and institutions of this instrument of high-yield and investment capital guaranteed.

Hrh Prince Guglielmo Rinaldini
Guglielmo Rinaldini Finance d.o.o. – Director
Guglielmo Rinaldini Investicije d.o.o. – Director

 

Lascia un commento